21.4.13

Epilogo macabro

Il post precendete sul nuovo inquilino (per chi se lo fosse perso, questo qui ) è stato uno dei più letti in assoluto. C'è stato un boom di visite, tanto da farmi pensare che il problema dei topi in casa o dei coinquilini che dimenticano di buttare la mondezza per due settimane deve forse essere una tragedia diffusa e tanti poveri vegani come me vivono il dilemma del far fare al sorcio la fine del sorcio.

Ho vissuto una settimana di profondo inalberamento e preoccupazione.
Perché non è giusto ammazzare un povero topino che non ha fatto nulla di male, se non avere fame e trovare un ristorante aperto 24 ore su 24.

Ogni volta che tornavo a casa vedevo codine sgattaiolare stopineare ovunque.
Non sapevo più se si trattava di un topo vero o se avevo ormai le allucinazioni topose.

Poi ci si è messo pure il lucertolozzo che vive nella fioriera fuori dalla finestra, che l'altra sera ha deciso di rintanarsi nel mio bagno.
Sono entrata in camera e ho visto solo un pezzo di coda sfuggente e ho pensato mannaggia ai sorci verdi, Gigio è venuto a trovarmi. Invece poi era Giacomo IV, bisnipote del primo lucertolozzo inquilino fra i fiori.
2 dei miei coinquilini precedenti avevano ammazzato il suo bisnonno Giacomo I a colpi di insetticida (una bomboletta intera) e lo avevano lanciato dalla finestra, ma Giacomo II sapeva che io non avrei mai permesso un affronto del genere (realizzarono l'ignobile atto in mia assenza) e per farmi perdonare da tutta la famiglia lucertolosa ora tengo nella fioriera un minicontenitore per il compost, che attira tanti bei moschini di cui Giacomo IV fa grandi scorpacciate. Se vi chiedete dove sia finito Giacomo III non lo so, l'anno scorso non vivevo qui.

In ogni caso, tornando a Gigio, ero sicura della sua presenza.
Smuoveva un po' di cose di qua, faceva rumore di là, ci lasciava un po' di cacchette soprattutto in cucina.
Parlando con le coinquiline gli avevo detto che dovevano pulire di più e buttare la spazzatura tutti i giorni, soprattutto le scatolette di tonno vuote, di cui a quanto pare Gigio era ghiottissimo.
Però poi durante la settimana io non sono mai a casa, e temevo che queste due sarebbero state prese da furia omicida topicida. Così chiedevo su vari forum vegani come acchiappare un sorcio senza ucciderlo e non vedevo l'ora che arrivasse il fine settimana per porre rimedio alla situazione.

Il primo passo è stato fermare per strada dei bulgari che cercavano metallo nei secchi della spazzatura e chiedergli di venirmi a liberare la zona stenditoio, dove Gigio avrebbe potuto nascondersi, da un sacco di vecchie inferiate, una porta di ferro ed altra roba di metallo che erano lì da prima che io entrassi in questa casa. Non li avevo mai potuti buttare perché pesavano una caterva, non li avrei potuti semplicemente buttare nel normale secchione e comunque non ce l'avrei fatta a portarli giù. Ma la forza della disperazione mia, combinata al desiderio di questa coppia a cui non pareva vero di ottenere un centinaio di kg di metallo così facilmente, ci ha permesso di sbolognare tutti i rottami in meno di un quarto d'ora.

Il secondo passo è stato chiudere il buco di accesso la porta da cui Gigio entrava alla stanzetta dove teniamo i contenitori della spazzatura al ristorante. Non avendo di meglio, l'ho tappato con dei vecchi CD incastrati nei tubi dell'acqua che si trovano provvidenzialmente sopra il buco. Sapevo che c'era un motivo per cui a volte conservo cose totalmente inutili. Così se Gigio era fuori non sarebbe potuto rientrare, e se era dentro, prima o poi lo avremmo visto (a meno che non si nasconda nella stanza della coinquilina che non vedo mai).

Il terzo passo sono state le GRANDIIIIIIIII pulizie.
Stamattina ho rivoltato il salone da cima a fondo. Ho alzato tutti i mobili, ho passato la scopa, ho passato l'aspirapolvere, ho lavato, ho rilavato, ho tolto tutti i teli che coprono divani, poltrone, letto extra, ho mosso i cuscini, ho aperto e chiuso tutte le scatole. Gigio non c'era.

Non era il mio turno di pulire la cucina, ma la coinquilina incaricata non è in casa da 3 giorni. E non mi andava che il turno saltasse, così ho deciso almeno di dare un'occhiata e capire dove si potesse nascondere Gigio.

Di buon mattino mi sono dedicata alla stanzetta sopracitata, quella dei contenitori della mondezza e della lavatrice. Ho tolto di mezzo vecchi pezzi di parquet, ho buttato tavole di legno di armadietti cambiati 2 anni fa (non chiedetemi perché queste cose erano ancora tutte qua), ho messo in ordine, ho pulito con 5 prodotti diversi, ho messo due lavatrici, ho eliminato tutto il superfluo e già che c'ero ho pure aggiustato una lampada.

Poi mi sono preparata il pranzo, ma la coinquilina assente non era ancora tornata e con l'altra coinquilina ho cominciato a parlare del perché non volevo uccidere un topo innocente, del fatto che secondo me bastava pulire un po' di più per evitare 'sti problemi, e ho deciso di mettere un po' in ordine per facilitare l'opera di pulizia della coinquilina assente che chissà quando sarebbe tornata.

Ho pensato di pulire il frigo dentro, già che c'ero, e ho scoperto che c'erano delle formiche in frigo! In frigo! Cioè, ormai siamo arrivati all'assurdo!!! Sorcio, lucertole, formiche, potrei aprire un circo.
Così con il fumo che mi usciva dalle orecchie ho svuotato il frigo, l'ho riordinato e ho pensato di dare un'occhiata al cestino della frutta. Io non ci tengo nulla, perché ne ho talmente tanta di frutta e verdura che quella che tengo fuori è in un ripiano a parte.
Beh, cari miei, c'erano delle belle patate marce, kiwi liquefatti, pompelmi mosci. E sotto il cestino un sacco di caccotte di Gigio.
Così ho pensato che magari si era rifugiato dietro al frigo.
L'ho mosso un po' e non si è mosso nulla.
L'ho spostato e per terra c'era una macchia abbastanza grossa e fetida.

Per questo il primo giorno che ero tornata a casa dopo le vacanze quasi schiatto dalla puzza di morto.
Perché ecco a voi cosa c'era dietro al frigo.

AVVERTIMENTO: FOTO MACABRA. 
NON GUARDARE MENTRE STATE MANGIANDO ...


Se non si capisce, beh, trattasi del cadavere spiaccicato di un topo, morto da più di due settimane, sicuramente fulminato e successivamente schiacciato. E l'altro topo, quello VIVO, che era in casa in questi giorni, doveva essere sua moglie o suo figlio, perché oltre a cercare cibo si recava giornalmente dietro al frigo, come se andasse al cimitero, perché suo marito o suo padre era morto. 

Ci sono rimasta di sasso. Che morte atroce.
L'altro topo che ho visto nella mia stanza non so se sia ancora per casa, spero di no, spero non torni perché non troverà più neppure la tomba dove piangere il defunto.
Uno spettacolo davvero terribile. 

Ho pulito e disinfettato la cucina per due ore, poi mi sono fatta una doccia bollente.

Ora ho come l'impressione che mi pizzichi tutto, sono stanchissima perché è dalle 8 che ramazzo e prego Ganesha, il dio elefante che cavalca un topo, che non mandi più nessun topolino in questa casa, che questo non è il tempio di Karni Mata (per saperne di più guardate qui) e che se ci ritroviamo un altro topo in casa, nonostante i miei sforzi vegani di difenderlo, potrebbe finire ucciso da una scarica di sedia elettrica frigo.

Quanti di voi facevano il tifo per il topo?



22 comments:

  1. almeno la foto ce la potevi risparmiare, no?

    ReplyDelete
    Replies
    1. L'ho messa perché sono scioccata, mi hanno detto che sono un'esagerata, che in fondo sono solo topi ... Beh, io quando ho visto questo 'spettacolo' ci sono rimasta di sasso, semplicemente con un p' più di attenzione questa morte sarebbe stata risparmiata ... Odio le giustificazioni che mi sono state date,sono arrabbiatissima!

      Delete
  2. Li topazzi tuoi!! Ogni tanto trovo le caccole di qualche topo in garage, ma non osa no entrare in casa... con 3 gatti non avrebbero scampo!
    Che peripezie! E che schifo!
    Speriamo sia tutto finito!

    (COmunque da me in estate arrivano gli American Cockroaches... io comunque, mi dispiace ma faccio spruzzare l'esterno della casa, anche per evitare l'arrivo degli scorpioni e di altri animalazzi che vivono qui... )

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io sono ancora stordita, non solo per aver sniffato prodotti delle pulizie per circa 10 ore oggi, ma anche perché la morte di questo povero topo deve essere stata davvero atroce ... :-(

      Delete
    2. :( che tristezza....

      Delete
    3. Ho gli incubi da domenica! :-(

      Delete
  3. Ci sono stata al Karni Mata, è bellissimo e tutti danno da mangiare gran prelibatezze ai topolini (anche se, devo ammetterlo, visti tutti assieme sono un po'...inquietanti!).

    ReplyDelete
    Replies
    1. Io non so dove avevo letto 'sta storia del tempio coi topi, ma mi era rimasta davvero in mente ... fa capire come il concetto che abbiamo di ogni animale sia culturalmente connotato.

      Delete
  4. Oh santo cielo, che schifezza!

    Ti ricordi quando avevi dubbi sull'abitare da sola o in compagnia e io ti avevo detto che era importante avere qualcuno a cui dire buongiorno e buonanotte?
    Ecco, dimenticalo.
    Goditi la settimana di casa pulita, molla le coinquiline sporche e fuggi a gambe levate!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il problema è che questo appartamento lo affitto io, non loro, ... e quindi non è così facile ... ma vabbè, nelle istruzioni prossime venture includerò che i topi non sono benvenuti e che non bisogna dargli da magnà!

      Delete
  5. Intorno alla nostra stuga ci sono parecchi sorci, i quali per fortuna non sono -apparentemente- entrati in casa, ma la cui presenza non é molto gradita neppure in giardino, in quanto mangiano le verdure destinate a noi e possono trasmettere la non divertente febbre dei sorci.
    La nostra soluzione perfettamente ecologica e libera da dilemmi morali sará quella di prendere un gatto.
    Due anni fa i vicini ne avevano uno e lavorava egregiamente.
    Abbiamo appurato che anche gli ermellini hanno delle eccellenti qualitá cacciatrici, ma immagino sia piú problematico tenerli in cattivitá :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Avevo chiesto ad un'amica di venirmi a trovare con i suoi tre gatti ... in ogni caso mi dispiace per i sorci, sono più propensa a prendere un leone mangia umani!

      Delete
  6. Spero che sul contenuto del frigo tu abbia esagerato...il fatto che la cacca fosse dentro sigifica che è un miracolo che non vi siate prese la leptospirosi...povero topo, mi dispiace per lui, infatti ci vorrebbe solo un po' più di pulizia. Ma con chi abiti??????

    ReplyDelete
    Replies
    1. No, non c'era la cacca dentro, ma dietro, e nel loro cestino/ripiano delle verdure e frutta (non nel mio). Io sono mancata per due settimane durante le vacanze e le conseguenze sono state queste ... :-(

      Delete
  7. Formiche. In frigo.

    Senti, io credo che avete un problema di igiene in quella casa, un problema SERIO. E sono contenta che hai preso in mano la situazione, ma le tue coinquiline devono proprio darsi una mossa, OPPURE pagare qualcuno che pulisca per loro. Non è tollerabile pensare che sei costretta a convivere con uno zoo. Se avessi voluto uno zoo, avresti fatto un altro lavoro, giusto??? xD

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sono mancata per 2 settimane e quelle sono state le conseguenze ... i concetti di pulizia non sono uguali per tutti mi pare, io sto diventando davvero ossessionata, stanotte ho sognato topi e formiche tutta la notte!!! Ma ad altre persone non danno fastidio quindi è difficile far capire queste cose ...

      Delete
  8. Il commento sul topo parente che si recava a visitare il defunto mi ha fatto tanto ridere :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Secondo me era così, tolto il cadavere niente più topi vivi.

      Delete
  9. Ho un criceto e posso darti qualche consiglio:

    - non credo che andasse a trovare il defunto per onorare la sua memoria, i topi possono essere cannibali...

    - se credi di avere ancora un ospite indesiderato, c'è un modo molto semplice e indolore per acchiapparlo: i roditori sono animali notturni che di giorno dormono. Metti del cibo in bella vista sul pavimento di ogni stanza prima di andare a dormire, e chiudi tutte le porte. la mattina dopo scoprirai dove ha il nido. premurandoti di tenere sempre chiusa quella stanza, la sera dopo metti un barattolo alto a terra e costruisci come una rampa per raggiungere l'orlo; all'interno metti qualcosa di appetitoso e profumato (insalata, pomodori...). Il topino cadrà all'interno ma non sarà in grado di uscirne. Il giorno dopo potrai sbatterlo fuori casa!

    ReplyDelete
  10. Povero topino! Beh comunque sono dei maiali i tuoi coinquilini! Ho convissuto un sacco di anni con gente diversa, il concetto di pulizia è differente per ciascuno di noi... ma una fondo comune c'è! BLEAHHHHH!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Guarda, anche io lo credevo, ma ...

      Delete
  11. sei fortunata se sei ancora viva. I topo portano malattie terribili... parola di uno che è vissuto per anni nell'emergenza rifiuti campana.
    e ti assicuro che le cacche di topo in frigo qualcosa ai tuoi coinquilini l'ha procurata di sicuro.

    ReplyDelete

Che ne pensi?
¿Qué opinas?
What do you think?