8.3.13

Riepilogo delle puntate precedenti

Dopo giorni piovosi brontolosi, oggi è rispuntato il sole serio, di quelli che fanno crescere le arance da mezzo chilo e fanno venire voglia di uscire a farsi un giro.

Per esempio per andare dal dentista.

Da gennaio a cadenza settimanale sto cercando di risolvere un problema causatomi 30 anni fa da un criminaledentario che mi aveva sfondato due denti con un esperimento di apparecchio bionico che non era servito a un bel niente.
Però, ironia della sorte, io che sono una mangiaerba mi ritrovo con dei denti da leone (fra l'altro la dentista dice che gli italiani abbiamo i denti più grossi degli spagnoli) e nel giro di un mese ho sfondato due capsule che secondo la dentista sarebbero dovute durare tutta la vita.
La prima mi è durata un mesetto: ero a Roma che facevo colazione, sbocconcellavo la mia crusca (mamma quando l'ha vista pensava fossero crocchettine per Aika) e crack, capsula spezzata in due. La dentista non ci poteva credere, e il capsularo le ha detto di limare il moncone di dente rimasto sotto, che era troppo aguzzo e che quella doveva essere stata la causa dell'incidente.

Attendo due settimane, oggi infine vado per l'incapsulamento definitivo, la dentista mi appiccica la capsula, mi dice mozzica questo pezzo di cotone, crack, crack, capsula numero due sfondata.
Neppure due secondi mi è durata.

Ora dico io: il venerdì mattina è l'unico giorno della settimana che non mi devo svegliare presto, e invece ormai ho l'appuntamento fisso sulla poltrona, se sfondo un'altra capsula mi faccio levare il dente, le carote le posso masticare con gli incisivi.

ODIO I DENTISTI!

Per il resto dopo il fine settimana scorso passato a pulire, scrostare, eliminare stallattiti da bagno altrui, constatare nuovamente come l'uso del bidet sia appannaggio di una sola nazionalità, mettere in ordine, sbollire l'arrabbiatura della coinquilina fuggiasca, accogliere la nuova coinquilina con seguito di ceri e candele propiziatorie (speriamo bene) questo fine settimana oltre a preparare le immancabili lezioni su:

- 50 modi di abbandonare il tuo partner
- Cose che ti fanno uscire dai gangheri
- I ladri del tempo

Finalmente:

riaprono il ristorante vegano. Sarà un po' fuori Murcia, non potrò più andarci a piedi, ma hanno pure formato un gruppo di consumo, così magari infine potrò ordinare il formaggio senza latte, i burger senza carne, seitan, tofu, falafel, e compagnia cantando. Anche se ultimamente tendo sempre di più al crudismo e mi mangio 3-4 kg di arance al giorno (costano solo 30 centesimi al chilo!!!)

Ultimamente mi sono resa conto che da vegetariana ero spesso malata, febbricitante, mocciolosa. Che i carnivori che mi circondano si beccano tutti i malanni di stagione. Invece io sono diventata immune.
Non mi vengono neppure più i lividi di cui mi riempivo prima perché essendo ciecata sbatto a destra e sinistra.

Ah, e mancano solo due settimane di lezione prima delle vacanze di Pasqua-primavera.

Ah, è ieri c'è stato il primo film in versione originale organizzato dal cinema che mi ha omaggiato con la tessera gratis e da me, The Angels' Share, di Ken Loach. Ci sono andata con vari dei miei studenti, e mi sono sentita un po' VIP, perché avendolo organizzato io tanti emeriti sconosciuti sanno chi sono e io non so chi sono loro.

E ora con la mia tessera gratis me ne vado al cinema, me la sarei voluta fare a piedi ma sono 8km e non arriverei in tempo, quindi mi faccio una passeggiatina di mezzoretta al sole a fare il pieno di vitamina D e poi mi attacco al tram.

Vado a vedere Hotel Transilvania, un cartone, che oltre ai molari da felino ho pure i canini da vampiro.

Buon fine settimana gente!

12 comments:

  1. The Angels' Share? Simpatico. Ma per capirlo un poco credo sia necessario quasi apprezzare Glasgow...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ai miei alunni faccio una testa così sulla Scozia e su Glasgow, sanno addirittura cos'è un Glasgow Kiss!

      Delete
  2. buon fine settiman a te cecilia!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Grazie, ê già il successivo quasi ...

      Delete
  3. Ho avuto più paura con i sorrisi degli impiegati di Apple Store che con Frankenstein oppure Dracula!!! jejeje. E grazie un'altra volta per il film! ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Infatti, davvero paurosi, sembrano robot! Avranno un'entrata Usb nelle orecchie?

      Delete
  4. Chapeau ai denti bionici tritura-capsule.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Vediamo domani se infine si risolve il problema!

      Delete
  5. hotel transilvania è divertentissimo, ho riso un sacco.
    :-)

    ReplyDelete
  6. Ciao! forse finalmente riesco a scrivere un commento...in questi giorni la connessione internet è pessima e spendo ore infruttuose davanti al pc, senza riuscire a lavorare al mio blog o a rispondere agli altri...
    Sarà il tempo orribile, la pioggia copiosa, boh.
    Per Glasgow Kiss si intende una testata?
    Grazie dell'indicazione sul film di Loach, sai se esce anche in Italia e con quale titolo?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Glasgow kiss: capocciata. Io il film lo avevo già visto a Roma e avevano mantenuto lo stesso titolo, l'avevo visto a dicembre o a febbraio, non mi ricordo!

      Delete

Che ne pensi?
¿Qué opinas?
What do you think?