3.9.12

E si ricomincia ...

 
Eccomi di nuovo a Murcia.
 
Anche se non sembra.
Stanotte mi sono dovuta coprire con il lenzuolo.
Stamattina sono uscita per andare a firmare il mio contratto di insegnamento dal 10 al 30 settembre (e poi? Si vedrà) e non sono schiattata dal caldo.
 
Ieri mi sono immersa nella piscina qui sopra e mi sono abbastanza surgelata.
 
Sono contenta.
O perlomeno, non sono disperata.
 
Sono scesa da Valencia a Murcia con un'amica e il fine settimana lo abbiamo passato con un'altra amica a una ventina di km da Murcia.
Casa mia era decisamente troppo polverosa e incasinata e non volevo pensarci per un paio di giorni.
 
Intorno a Murcia negli ultimi 10 anni sono spuntati campi da golf come funghetti.
Per un po' di anni Murcia ha attratto britannici e scandinavi alla ricerca di raggi di sole, birra, mare, vita rilassata, prezzi contenuti.
È stato un boom.
Costruisci oggi, costruisci domani. E pure dopodomani. E il giorno dopo.
 
A Murcia non c'erano più piccoli negozi.
Solo megacentri commerciali (anche questi spuntati come lumache in un giorno di pioggia) ed agenzie immobiliari.
 
Ed ecco la catastrofe.
Non poteva durare.
Senza soldi e con la situazione attuale, tutte 'ste case chi se le compra?
Nessuno.
 
Così la mia amica vive a prezzo stracciato in una bellissima casetta a due piani con piscina circondata da fantasmi.
In un complesso residenziale di forse 1000 appartamenti quelli occupati saranno meno di 100.
 
Per noi è stato positivo:
relax, silenzio, tranquillità, poter stare in giardino davanti alla piscina (e quello che si vede sullo sfondo è il fantomatico campo da golf) senza sentire urla dei vicini o annusare pranzi e cene di altri.
 
Però fa pure un po' (molta) rabbia.
Pensare che ci siano tutte 'ste casone vuote e poi c'è gente che dorme per strada.
Sapere che la Spagna si trova in queste condizioni penose, disastrose, al collasso, proprio per questa politica edilizia indiscriminata ed assassina.
 
Comunque non ci ho voluto pensare, e nella pace del paesotto fantasma ho dormito 8 ore di fila senza mai svegliarmi. Abbiamo chiacchierato, passeggiato solitari, mangiato (ma la dieta non è conclusa!), sonnecchiato, miagolato (hanno 3 gatti), ricordato quando eravamo giovani.
 
Tornata a Murcia ieri, qualche oretta di polveroso suicidio.
Pulirepulirepulirepulirepulirepulirepulire.
 
Ho ripreso possesso della mia vecchia camera con bagno.
Però ho pure dovuto svuotare l'altra cameretta in cui la mia roba ha soggiornato per un anno.
Polverepolverepolverepolverepolverepolvere.
 
Volevo accogliere al meglio la mia nuova coinquilina, Ava, che dopo 29 ore di viaggio è arrivata a Murcia da Manila (Filippine).
Per lei è cominciata un'avventura e volevo che avesse il letto rifatto, qualche oggettino a decorare la sua stanza, una bottiglia d'acqua sul comodino (che quella di Murcia non si può bere) e insomma, che si sentisse a casa dal primo momento.
Fra un paio di settimane arriverà Andreja, slovena.
E l'appartamento sarà completo e molto internazionale.
 
E così mentre Ava svuotava le valigie nella sua stanza, io cercavo di liberare il mio letto sommerso da cose che ci avevo ammassato sopra alla rinfusa.
 
Novità nella mia vecchia stanza è che ho deciso di non ridecorare le pareti.
Prima erano piene di disegni miei, cartoline e foto di foche, poster e robe varie dalla Scozia.
 
Ora le lascio bianche, minimaliste.
 
Ho giusto appeso le lucine dell'albero di Natale e una lavagnetta.
Ho addirittura lasciato la mia minilibreria con le cose del lavoro in salone, dove c'è un sacco di posto, perché così la stanza è più sgombra e io al lavoro ci penserò meno.
 
Menomale che ho una settimana di tempo prima di ricominiciare.
 
Per pulire, svuotare, riciclare, regalare, organizzare, catalogare.
Così non penso che oggi in Slovenia è il primo giorno di scuola, e io non sono lì.
 
Come è andato il vostro ritorno dalle vacanze?
 
 

8 comments:

  1. quale ritorno? quali vacanze? io non mi sono mai mossa di qui :(

    ReplyDelete
    Replies
    1. Così non hai il trauma da ritorno!

      Delete
  2. Ciao! Oggi primo giorno di lavoro.
    Niente da fare la mia mente è ancora in vacanza, la supplico di tornare, di prendere il primo volo...ma niente, se ne sta chissà dove e non ne vuole sapere.
    Stamane primo collegio docenti, c'ero ma non c'ero, annuivo ma allo stesso tempo mi dicevo :" Che ci sto a fare qui?".
    Sarà solo un incubo o veramente la scuola è ricominciata?
    E poi ora ho il mio bebè-blog da accudire!
    Allora mi spieghi come spostare le pagine sopra all foto di apertura? Non ci riesco....

    ReplyDelete
    Replies
    1. In che senso spostare le pagine sopra la foto? Che vuoi mettere la foto in fondo al blog?

      Delete
    2. Se uno clicca sulla pagina "perchè un blog", ad esempio, il contenuto si vede se chi guarda capisce che deve scorrere la foto...e appare sotto.
      Le tue pagine invece si aprono subito sullo sfondo.
      Non so se riesco a spiegarmi...
      Tina

      Delete
    3. Io non ho nessuna foto però, quindi non so perché succeda! Su quello della Slovenia avevo la foto ma non le pagine ... Boh, magari provando a ridurre le dimensioni della foto?

      Delete
  3. sono state talmente tante settimane fa che sento che è ora di farne delle altre :) Buon ritorno a te :)

    ReplyDelete

Che ne pensi?
¿Qué opinas?
What do you think?