20.6.14

Questo porco mondo consumista

Lo sapete che sono minimalista.
Ormai non compro più niente.
Solo cibo e generi di prima necessità.

Ma gli oggetti, le cataste di libri, gli armadi e i cassetti straripanti di vestiti, i ninnoli e soprammobili pieni di polvere, no, no, no, non ce la faccio più.

Mi fanno venire l'ansia, mi fanno diventate apatica.
Come se mi dovessi caricare tutto 'sto peso di oggetti immobili sul groppone e me lo portassi sempre appresso.

Così da 3 anni circa è cominciata la mia missione sfoltimento.
Ho buttato appunti dell'università e del liceo.
Ho regalato magliette che a stare nell'armadio erano diventate tutte corte (o forse prima portavo pantaloni sottoascellari).
Ho fatto fuori e riciclato tantissime cose.
Ho venduto un po' di libri a conoscenti, un altropo' li ho ceduti ad amanti di SusannaTamaro e dell'autoaiuto (perché mia madre a Natale per un po' di anni mi regalava: come amare te stessa, come farti amare, addio core rimarrai zitella fattene una ragione).

A Murcia sto in un gruppo di baratto e ho scambiato oggetti per frutta e verdura, o altri oggetti di cui però avevo bisogno (cacciaviti, coppe per il gelato, insalatieri grandi ...)

Poi una mia ex alunna mi parla di un'application nuova, per telefonini ed ipad, per vendere cose di cui non si ha più bisogno, regali sbagliati o ricevuti da ex-amici, fidanzati, suocere ...

Comincio a smucinare nei cassetti e trovo robe così, di un'epoca in cui popolavo la mia stanza di candelle, robe indiane, incensi, e cose appese ovunque ...



Gatto sonarello che mi sveglia sempre quando sto cercando di dormire la siesta


Tarocchi delle mia fase mistico-fattucchiera


Microgonna 

Continuo a smucinare e, sorpresa mi domando in che epoca della mia vita io possa aver comprato qualcosa del genere


Nuovi, nuovissimi, perché io porto solo mutande di cotone, né grandi né piccole, ma di certo non sexy. Insomma, credo che nella furia consumistica negli Usa, oltre a comprare 18 paia 18 di stivali scarpe sandali, 30-40 magliette, jeans su jeans e detuttodepiù, io debba aver arraffato pure 'sti fazzolettini (s)copripudenda, e mo' che ci faccio?

Decido di provare a venderli, sono nuovi, sicuramente ci sarà qualche culettafelice con pochi soldi che sarà contentissima di sentirsi rebel di giorno e pizzo di sera.

Un nuovo messaggio.

Jose.

Vabbé, dai, molte Maria José si fanno chiamare José. La José.

No, è un lui.

Vabbè dai, sarà un adolescente timidone che vuole fare un regalino osé alla sua ragazzina pudica.

No.

José: sono nuovi i tanga?

Io: Certo. (Magari un po' fuori moda essendo del 2005, ma io non sono un'esperta di tanga)

José: e non è che me ne venderesti qualcuno usato?

Io: guarda, io non uso tanga, poi questi sono a 50 centesimi, mica a 5 euro, forse hai letto male.

José: no, proprio usato. Tu li usi, non li lavi e me li spedisci. 10€ l'uno.


...

E fu così che l'ingenua Cecilia, all'età di 38 anni, scoprì il favoloso mondo dei feticisti della mutanda usata.

Dopo Jose c'è stato Daniel, Miguel, R.P, ... E poi ho cominciato a cancellare i messaggi appena li ricevo. C'è chi chiede foto, chi chiede spedizione a casella postale, certi pure la raccomandata.

Io e Margherita avevamo anche avuto la tentazione di fondare un business di spedizione mutanda.
Prendere mutande anche nuove e metterle a mollo in acqua fredda in contenitore chiuso con i calzini di tutta la settimana, poi senza farle asciugare metterle subito in una bella busta di plastica per trattenere umidità e puzza e spedirle al felicissimo zozzone.
Idee imprenditoriali del nuovo millennio.

Ci siamo anche amaramente pentite di aver buttato le mutande sgommate lasciateci in ricordo dalla ex coinquilina. Sicuramente quelle valevano il loro peso in oro!

(S)PORCO CONSUMISMO

*una precisazione per tranquillizzare mia mamma: sti zozzi in cerca di mutande usate non hanno modo di trovarmi, contattarmi direttamente, non hanno i miei dati, non sanno chi sono, non mi faranno le poste sotto casa per rubarmi la mutanda. Tranquilla!

22 comments:

  1. Questa mi mancava alla collezione di stranezze.....che schifo!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Terribili infatti! Allucinanteeee,

      Delete
  2. Carini quei tanga! Che ridere mi hai fatto!!!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. A me pure viene da ridere ... Poi però penso a quanti maniaci si nascondono dietro lo schermo.

      Delete
  3. ohh bella la gonna!!! la voglio!! in quanto ai tanga, che vuoi, quando c'è bisogno di soldi si puó fare...ho li mutandoni che m'ha preso mia madre in gravidanza e che non ho usato, dici che vanno bene??? comunque devo anch'io sfoltire l'armadio, son anni che ad ogni trasloco mi porto dietro robe che dico magari un giorno le rimetto e invece son sempre li...mi son grandi!! saró rimpicciolita? boh, comunque provo a vedere se anche qui ci son gruppi di scambi (non scambisti, hehehe) perché regalare ormai no!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Se la microgonna la guoi davvero te la conservo per quando infine ci conosceremo ... È tipo taglia 38 spagnola.
      Secondo me ci sono anche feticisti del mutandone donna incinta, nun butta via nienteeee!
      Se non c'è un gruppo trueque Nerja fondalo tu, quello di Murcia lo ha fondato una delle ragazze che conosco su facebook e devo dire che funziona bene!

      Delete
  4. 38...troppo grande, peccato!! mi sembra che taglia spagnola son una 34...ora vedo se c'è un gruppo, qui a nerja van tanto quelli inglesi, ma piú che scambi vendono mobili e via dicendo, si son fatti con i second hand shops e quindi sai giá dove finisce tutto. io ti aspetto, stanza a gratis per te ;)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Magari pure 36, non so, io me la mettevo 10kg fa! Hahaha ...
      Sì, anche a Murcia è pieno di secondhand di inglesi, prova wallapop allora, alle brutte dai via i mutandoni a 10€ l'uno!

      Delete
  5. Oh capperi! Questa delle mutande mi mancava!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Chissà se esistono i feticisti dei calzini bucati ... Diventerei ricca!

      Delete
  6. Allora esistono davvero! Confesso che io un pensierino l'avrei fatto, ma poi mi sarebbe mancato il coraggio :P
    Io sono invasa di roba che non riesco a buttare. Posso sapere come si chiama l'app?

    ReplyDelete
  7. Meno male che io, nella mia fase "faccio fuori tutte le cose inutili di casa", ho venduto solo maniglie, quadri, telefonini antidiluviani...

    ReplyDelete
    Replies
    1. Di tutto si può vendere, di tuttooooo ...

      Delete
  8. HAHAHAHA!!! Mito! Oddio, post del genere sono il motivo per cui devo ritornare a leggere i miei blog! Che ridere... Sai che qua una mia amica thailandese mi dice che riceve su fb foto di piselli?? Io non ci potevo credere. Ma così è. Che zozzoni, i maschi.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Bentornata da queste parti, è sì, che zozzoni i maschi ... Mi chiedo se ci siano donne feticiste dello slip usato!

      Delete
  9. Ah e poi te lo scrivo qui che dopo la lettera ad Aika è fuori posto... Ma nella foto di te ed Aika ho capito che somigli alla mia prof di yoga, che è franco-indonesiana. Avrai mica geni a sorpresa pure tu?!?

    ReplyDelete
    Replies
    1. Sono un po' turca, ma lo sapevi, no?

      Delete
  10. Non hai idea di quante adolescenti giapponesi campino commerciando in questo modo...


    d.

    ReplyDelete
    Replies
    1. A quanto pare anche quelle spagnole ...

      Delete
  11. Anch'io voglio entrare in un gruppo di baratto! E sì, mi hai convinta, il commercio di mutande usate sarà la mia nuova carriera.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Se avessi venduto tutte le mutande che mi hanno richiesto in un mesetto avrei fatto 500€ ... Se guardi su google ci sono gruppi di baratto ormai ovunque nel mondo, a Murcia il vantaggio è che la città e la regione in generale sono piccole, quindi più facile vedersi!

      Delete

Che ne pensi?
¿Qué opinas?
What do you think?